"Giustizia" all’italiana

Si può condannare una persona a 14 anni di carcere senza una prova concreta? E’ possibile che solo alcune ricostruzioni della polizia su un dato avvenimento, generiche e senza riscontro, possano essere usate come prova decisiva senza testimonianze? La risposta è si. Si perché siamo in Italia e il colpevole va per forza trovato e offerto in pasto ai media. Si perché a rimanere ucciso è stato un ispettore di polizia. Si perché in Italia il giusto processo è una definizione esistente solo nella teoria e non nella pratica.

La condanna di Speziale è stata la più ingiusta che io possa ricordare di tutti i processi di cui ho sentito parlare. Ad oggi non si sa cosa ha provocato la "botta" che ha provocato la morte di Raciti, non si sa qual’è l’"arma", eppure un ragazzo di 19 anni (al momento dei fatti 17) viene condannato colpevole di omicidio preterintenzionale per aver tirato, mi pare, un sottolavello di metallo a decine di metri di distanza(l’incredibile hulk). Tra l’altro penso che di questo sottolavello non vi sia stata traccia se non nei filmati (fatti al buio e quindi neanche così attendibili) nei pressi del luogo del fatto incriminato. Incriminare un ragazzo minorenne di omicidio su queste basi è una burla, uno schiaffo a quello che dovrebbe essere uno stato basato sul diritto, nonché un tentativo di rovinare per sempre un ragazzo che avrà pure fatto qualche cazzata ma non ha ammazzato nessuno. L’unica necessità che si è soddisfatta è quella di riempire le parole di idioti vari (giornalisti, politici, gente comune) di teoremi e invettive contro gli ultras.

Inutile dire che mentre a Speziale 14 anni vengono dati sulla base di niente, tutta la classe politica italiana viene continuamente salvata da leggi, leggine, prescrizioni e processi brevi (solo per i loro reati) ecc. ecc. ecc. Ma a questo punto è ormai retorica, perché si chiacchiera tanto e questa gente è sempre al potere a prenderci per il culo.
A Speziale va la mia solidarietà, con la speranza (se fossimo stati in un paese normale avreui detto "la sicurezza") che i prossimi gradi di giudizio facciano veramente GIUSTIZIA (parola che mai smetteremo di usare anche per l’uccisione del povero Gabriele Sandri, di cui si sa il nome del colpevole, cosa ha fatto ma la "condanna"è stata quella che è stata). GIUSTIZIA, GIUSTIZIA, GIUSTIZIA!

Annunci

02/02/2007 – 02/02/2010

AVETE SVUOTATO GLI STADI…

AVETE TOLTO COLORE AL CALCIO…

AVETE UCCISO IL MOVIMENTO ULTRAS…

AVETE UCCISO IL CALCIO…

AVETE DETTO STRONZATE SU STRONZATE…

CI AVETE LUCRATO (TESSERA DEL TIFOSO DOCET)….

CI AVETE ADDITATO COME MOSTRI DA SBATTERE IN PRIMA PAGINA…

CI AVETE FATTO PASSARE COME IL CANCRO DI QUESTO PAESE…

AVETE VIETATO TUTTO IL VIETABILE…

AVETE CALPESTATO LA COSTITUZIONE…

MA ANCORA NON CI AVETE DETTO…CHI HA UCCISO RACITI?

SIETE LA VERGOGNA DELL’ITALIA…ANZI…SIETE L’ITALIA! LURIDI BASTARDI…

NON MOLLEREMO MAI!