Mentalità, solidarietà, rispetto tra ultras? Ma per favore!

 

 

In giro si parla tanto di questi valori che si attribuiscono spesso agli ultras, la solidarietà o la compattezza degli ultras in molteplici situazioni, dalle lotte contro il palazzo alle lotte alla repressione, dalle battaglie contro il calcio moderno agli attestati di stima di solidarietà di affetto. Quello che mi ha stupito però è che l’incoerenza e l’ipocrisia regnano sovrane anche nel mondo ultras, e ormai sentire che è l’unica parte pulita del calcio beh lasciatemi dire che mi fa un po’ ridere e pensare. Infatti pensiamo a tutte le volte in cui è stata dimostrata solidarietà in qualche forma e in qualche caso tra gruppi ultras: per esempio pensiamo agli striscioni a favore di ultras tragicamente scomparsi che frequentemente compaiono sugli spalti italiani. Tipo quelli per Cioffi della Curva Nord della Sambenedettese, per Mau della Curva di Pisa, per Sergio di Napoli solo per fare degli esempi. Oppure anche gli striscioni in onore di ultras in difficoltà come Diego dei Brescia 1911 o Paolo finito in coma nella trasferta di Verona o Bocia di Bergamo. Chiarisco subito che non ho nulla in contrario con questi tipi di striscioni, anzi tutto sommato sono giusti e positivi. Però anche per queste cose vale il discorso dell’incoerenza e dell’ipocrisia. Innanzitutto mi chiedo perché si debbano onorare solo gli ultras “importanti”, poi vi faccio un esempio con uno striscione dei livornesi contro i veronesi ( “Spagna e Sergio li infamate, chi serve lo piangete!” ): spiega in pieno cosa intendo, da una parte il fatto che gli ultrà morti appartenenti a tifoserie rivali spesso vengono insultati e vengono onorati più facilmente quelli di tifoserie amiche ( cosa anche comprensibile alla fine ); dall’altra però gli stessi livornesi in questo caso cadono nell’errore che contestano ai veronesi, perché gli ultras amici dei veronesi devono essere servi? In questo modo così gli stessi livornesi infamano certi ultrà in particolare. Oppure riporto il caso di Paolo Zappavigna dei Boys Roma per il quale si son fatti ( non a torto è chiaro!! ) tanti striscioni, dagli juventini ai licatesi…permettetemi di dire che queste manifestazioni a volte saranno pure viziate da manie di esibizionismo da parte di qualche tifoseria minore. Finito questo forse inutile excursus per dirvi dell’ipocrisia dilagante anche tra gli ultras ( chiarendo che sto accusando chi fa striscioni e cose del genere non gli ultrà morti e le tifoserie interessate in prima persona ), vorrei passare al caso che più ci riguarda; se abbiamo visto come vi ho mostrato sopra che il mondo ultras è solidale, con striscioni di carta, scioperi del tifo, striscioni tolti, perché verso il caso della Lodigiani il mondo ultras si è totalmente disinteressato???Ad eccezione dei sangrini, nessuno ha mostrato rispetto o stima verso di noi e solidarietà per quello che ci è successo, eppure la Lodigiani è una squadra abbastanza conosciuta e i suoi ultrà si sono fatti comunque valere. Perché? Perché si sono fatti striscioni per il Salisburgo che avrebbe cambiato nome ( per esempio lucchesi e padovani ) e non per la Lodigiani, per giunta una squadra italiana? Perché la Lodigiani non se l’è mai filata nessuno e perché i suoi tifosi non sono tantissimi e nemmeno piacciono alla mode! Ecco qual è la tanto declamata mentalità ultrà nel nostro mondo…un evento del genere è passato snobbato alla grande, tanto della Lodigiani chi se ne frega! Credetemi, è questa riflessione me l’ha stimolata Stefano, mi ha lasciato davvero schifato come siamo stati snobbati mentre verso altre cose la solidarietà si era vista bene, questo solo perché non valiamo molto per i più e quindi sti cavoli dei nostri problemi. Non è che mi sia mancato l’appoggio di qualcuno in fin dei conti, solo sto analizzando un po’ con amarezza questa situazione paradossale se si pensa che in certi casi il mondo ultrà si è dimostrato solidale, e forse gli esempi sugli ultrà scomparsi non calzano bene ( sono un caso a parte ) ma ce ne sono tanti che fanno riflettere, tipo la Red Bull Salisburgo. Non so, voi cosa ne pensate?

 


FINE ANNO COL BOTTO!
Gli Ultrà Lodigiani, la sera del 29 Dicembre, hanno festeggiato la fine di questo anno che se ne va, per accogliere al meglio il 2006. La serata si è svolta sotto la massima allegria, favorita anche dai fiumi di alcool (a Valé, ma quanta birra hai portato???), e goliardia…non poteva mancare il tamburo e i cori degli Ultrà Lodigiani che hanno infastidito non poco la vecia vicina di casa di Valerio, che ringraziamo per averci messo a disposizione la casa (ci ringrazierà meno lui per come gliel’abbiamo lasciata!)…la serata è poi proseguita e dopo aver fatto una prova di pattinaggio su ghiaccio con le nostre auto che hanno seriamente rischiato di finire fuori strada, alla fine siamo tornati ad una delle più vecchie e affascinanti tradizioni del gruppo, che alcuni dei ragazzi presenti hanno avuto per la prima volta l’occasione di saggiare, a quanto pare, con entusiasmo…chi andava purgato è stato purgato e gli Ultrà Lodigiani sono tornati a casa tardi, stanchi, ma contenti…chi c’era sa, altro non si può aggiungere ad un’altra magnifica serata del gruppo!
Ora ci attende il 2006…questa sera, quando scocca la mezzanotte, magari un piccolo brindisi, o un pensiero, fatelo anche per la nostra squadra e per il nostro gruppo, affinché tornino più forti di prima malgrado le avversità! Da parte del gruppo l’augurio ,a tutti gli appartenenti dello stesso, ai Warriors Albalonga, ai ragazzi di Castel di Sangro e a tutti i tifosi e simpatizzanti della Lodigiani, di un 2006 alla grande!
CHE IL 2006 SIA L’ANNO DELLA LODIGIANI!
AUGURI!

29 Dicembre…brindiamo alla fine dell’anno vecchio e all’inizio del nuovo!

Giovedì 29 Dicembre saluteremo l’anno che se ne va, l’ultimo, speriamo, senza Lodigiani, con alcool a fiumi e tanta tanta goliardia! Se volete passare una serata con noi, se volete augurarci un buon anno nuovo, se vi va di rivederci (sehhhh) potete aggiungervi, a noi non farà che piacere, basta che alziate almeno la cornetta o che scriviate un sms (costo 12 centesimi con le promozioni natalizie anche zero!)! Che il 2006 sia l’anno della Lodigiani!


Salve carissimi amici.

Sono l’indimenticabile quirino. Oltre ad augurarvi un buon solstizio d’inverno vi vorrei lanciare una proposta: nel 2006 codesto gruppo fa 10 anni…perchè nun se impegnamo e famo na bella pubblicazione de quelle che me piaceno a me sur gruppo.na cosa tipo libro,e se li sordi scarseggieno potemo fa na bella cosa on line o su un ber cd.basta pensacce,impegnasse e contattasse.

NON SCHERZO!

 

 


Il blog: ulteriori istruzioni per l’uso

Con molto piacere sto vedendo che praticamente tutti voi avete preso confidenza con il blog, tuttavia il suo meccanismo ancora non è completamente oliato; alcuni mi hanno chiesto come si scrive un post (non un commento) su questo spazio: se ci fate caso, in alto, c’è una scritta, sulla barra blu, che recita "il tuo pensiero on-line in 5 minuti", e se siete già loggati (cioè se avete già inserito username e password di splinder), vi porterà alla vostra home page; se non siete ancora loggati potrete farlo attraverso quel pulsante; per rendere la cosa più diretta, sui links di fianco ai messaggi, c’è direttamente il collegamento alla pagina iniziale del vostro account, che vi permetterà subito di scrivere i messaggi sui post; per scrivere un post dovete per forza andare sulla pagina che vi ho linkato, per fare un commento basta rimanere sulle pagine di questo blog; perfetto, avete cliccato sul link alla vostra destra? A questo punto , una volta loggati, sotto la scritta "Blog", dovrebbe esserci scritto "Lodigiani". Cliccateci sopra e il modulo che vi appare sarà quello per poter scrivere i post; il sottoscritto, Giuseppe, e Pietro ci sono già riusciti!

Un’altra cosa riguarda proprio i post che inserirete su questo blog: come vedete potete scegliere il colore del titolo, del messaggio, la grandezza del carattere, se il carattere deve essere evidenziato, sottolineato o in corsivo o grassetto, se inserire foto, ecc ecc ecc…quindi rendere leggibili i messaggi dipenderà direttamente da voi; per non sbagliare il sottoscritto ora ha scelto di fare tutto in nero grassetto (A Valé, ma quanto te piace?)…per quel che riguarda la leggibilità dei commenti quella dipendeva da me e ora ho reso i commenti sicuramente più leggibili, ma non vi credete, non era affatto semplice, perché non si tratta solo di cambiare le impostazioni premendo un paio di bottoni, ma si tratta di conoscere i tags html, che o non sapete proprio cosa sono o, per chi lo sa, capirete che si tratta di in campo dove ci vuole un po di esperienza…quindi scusate se vi siete accecati per leggere i vecchi commenti, ma sto prendendo anch’io lentamente confidenza con questo blog.
Infine le iscrizioni: per essere partiti da pochi giorni non è male, tuttavia mi aspetto che ce ne siano di più, anche perché più siamo e meglio si sta!
Grazie della pazienza!

Un pò di ricordi per salutare tutti…

Innanzitutto spero di riuscire a mettere sul blog questo messaggio, non sono molto pratico di termini e tecniche di Internet, ma appena ho visto e saputo che veniva aperto questo spazio non ho potuto far altro di sbrigarmi a registrarmi: infatti la creazione o forse è meglio dire la ricomparsa di una pagina dove parlare, comunicare, discutere e sicuramente anche scherzare, è davvero una grande gioia per me che avevo da sempre sentito la mancanza del vecchio muro. Da quel muro vorrei proprio ripartire nel mio breve raccontino: chi non si ricorda quanto era bello entrare nel muro leggere i messaggi lasciati ( spesso ironici, buffoni ma anche interessanti e informativi ) e poi scrivere qualcosa oppure uscire limitandosi ad aver “sbirciato”. Quindi da parte mia c’è sempre stato un rimpianto per la mancanza del muro anche perché eravamo in un momento così delicato in cui io non vedevo più nessuno del gruppo. Pertanto ovvio che sono molto contento per il nuovo blog in cui spero potremo sentirci a 360° sempre, speriamo che abbia un bel successo tra di noi!

 

Non voglio dilungarmi troppo stavolta, volevo solo salutare tutti in modo scherzoso con qualche frase che mi è rimasta impressa nella mia storia da Ultrà Lodigiani sperando di iniziare bene questo spazio.

 

-quando il tifo non era soddisfacente e pochi cantavano e chi cantava lo faceva con poca convinzione ( abbastanza scontate, ma tipiche ):

“Non stiamo allo Zecchino d’Oro!!!”

“Non state nel coro della parrocchia!!!”

 

-2 sbroccate da parte di Vocione:

La prima contro chi non cantava “Ma voi cosa fate nella vita, quando venite qui dovete cantare, non vi sentite un sentimento di ribellione e di distinzione dentro?” ( fatta con tono incredulo e attonito )

La seconda contro alcuni che avevano simulato finti scontri come si faceva abitualmente nelle curve di 3 anni fa durante un famoso coro; Vocione urlò insultandoli pesantemente e smadonnando contro le mode e la modernità e facendo ripartire da capo tutto il coro.

 

-1 litigio davvero divertente tra Lorenzo e il Rachitico in una pausa primo tempo: Lorenzo sta bevendo una bottiglia d’acqua appoggiato alla balaustra del Flaminio e Rachitico lo asfissia chiedendogliene un sorso; Lorenzo stufo con aria di sufficienza smette di bere e tira la bottiglia di sotto, Rachitico se la prende a male e gli molla un calcio, cosicché inizia un corpo a corpo ( senza lame! ) che finisce solo con l’intervento di alcuni ragazzi! Che scena curiosa!

 

-Perché non vi ricordate dell’amico Francesconi venuto a farci visita in Lodigiani-Torres e in Lodigiani-Melfi? Quante risate mi ricordo la faccia di Stefano e io che non riuscivo a tifare per quanto ridevo vedendo quell’individuo che faceva cose insensate e strampalate!

 

-L’ultima frase ( ce ne sarebbero milioni, Stefano potrebbe scriverne un libro vista l’esperienza ), di ritorno da Melfi all’autogrill Zodiaco parla di scontri e dice: “Pensa se facciamo gli scontri coi Cavesi o coi Nocerini…finiamo in Prima Pagina!” stupenda la risposta di Stefano che ribatte: “No, finiamo a Prima Porta!!!” Un momento davvero esilarante, forse il migliore per quanto mi riguarda.

 

Vabbè volevo solo farvi ricordare lo spirito che ci contraddistingueva e che ci caratterizza tutt’oggi sperando di vederci spesso su questo spazio. Spero di non avervi annoiato, ma almeno qualche altro ricordo ve lo avrò fatto affiorare…

 

Un grande saluto a tutti!

 

LA STORIA CONTINUA!

 


Ma quando cazzo tornamo?

Quanto tempo è passato? Forse non  tantissimo, ma sembra un’eternità da quando abbiamo seguito per l’ultima volta la Lodigiani (scusate se ci ostiniamo a chiamarla così anche se era già C…o Lodigiani) in quella partita al Flaminio contro il Castel San Pietro…tante giornate sono passate, tanti turni di campionato in cui la nostra squadra non è più comparsa né su un televideo né tra i risultati del Corriere dello Sport…domeniche su domeniche a pensare come ingannare il tempo, a cercare altre partite perché esiliati dalla nostra squadra, e di qualche cosa si deve pur vivere visto che a noi, ultimi veri romantici del tifo che non c’è più, la serie A, con la sua repressione e i suoi conflitti di interessi, non piace più. Ci vantiamo tanto di rappresentare un calcio più vero, più genuino, ma intanto siamo ancora qua, ad aspettare di riavere la nostra squadra, quella Lodigiani che, come ha scritto Giuseppe nel suo precedente articolo, non ti faceva vedere l’ora che arrivasse il Sabato!
Ti aspettiamo cara Lodigiani, perché manchi a tutti i tuoi ultrà e tutti i tuoi tifosi, e perché da quando non ci sei abbiamo tutti un vuoto che solo un tuo ritorno può riempire. Noi siamo fieri e orgogliosi di non averti mai abbandonata, siamo rimasti in vita nonostante la tua assenza, e nel frattempo ci prepariamo a tornare più forti e più numerosi di prima. C’è tanta voglia d vederti tornare a calcare i campi che ti competono, c’è voglia di riprendere a macinare i chilometri per te. Centinaia di ragazzi, chi più chi meno, si sono alternati negli anni per seguirti fino agli angoli più remoti dello stivale…ed è per questo che ti aspettiamo…non deluderci, sappiamo che l’addio, in quel Lodigiani-Palmese del Maggio 2004 non l’hai dato a noi, ma a quei bastardi che volevano la tua morte… per noi era solo un arrivederci!

ULTRA’ LODIGIANI E’ MAGIA…
AS LODIGIANI ETERNA MALATTIA!