Quando nel 2002 il nostro Guido Attardi ci lasciò, la Lodigiani non giocò né col lutto al braccio, né lo ricordò con un minuto di silenzio prima della prima gara casalinga in campionato, ad Anagni contro l'Igea Virtus. Eppure Attardi guidò la Lodigiani per dieci stagioni, con lui fu promossa dalla D alla serie C2 (vincendo anche la Coppa Italia Dilettanti, stagione 1982/83), e nella stagione 1993/94 arrivò ad un passo dalla serie B, con la sua Lodigiani dei miracoli dei Marino, Baglieri, Romualdi, Chirico. Tanti i giovani da lui lanciati, ultimo dei più famosi quel Luca Toni che giocò alla grande nella stagione 1998/99 nei biancorossi e che tutt'oggi lo ricorda con affetto.

A ricordare Attardi, Giovedì 17 Marzo , ci ha pensato L'Aquila Calcio, con un confronto di 90 minuti allo stadio Fattori tra L'Aquila, appunto, e la Lodigiani: di fatti Attardi, nativo del capoluogo abruzzese, ha cominciato la sua carriera da allenatore in Abruzzo (dopo bei trascorsi da giocatore anche nelle file dei rossoblu aquilani) con Montereale, Celano e infine L'aquila (stagione 1977/8), prima di allenare diverse squadre laziali (Lodigiani in primis), con un'altra parentesi nel L'Aquila dal 1987 al 1989. Noi siamo orgogliosi che (finalmente) Attardi venga ricordato, e che la Lodigiani sia stata invitata dalla società abruzzese in questo primo memorial. Quindi, questo l'appuntamento, amarcord, tra le altre cose, dei bei tempi andati in serie C1:


Giovedì 17 Marzo, stadio Fattori di L'Aquila, ore 15:00

1° memorial Guido Attardi

L'AquilaLodigiani

Annunci