Ultrà Lodigiani in partenza…

siamo pronti, la sfida con Trenitalia sta per iniziare…zii allertati aspettano con ansia gli Ultrà Lodigiani sulla rete ferroviaria, ma noi ce la giocheremo e non regaleremo nulla, gettiamo il guanto di sfida, saremo più imprevedibili che mai, sfuggenti come le pantere…la bandiera del Portogallo sventolerà e il portafoglio salvo sarà. L’itinerario alternativo quest’anno sarà la carta vincente!
Trenitalia aspettaci, stiamo arrivando….

….la sfida è aperta….
Annunci

MI RICORDO 

Dopo il mio primo contatto col Flaminio, la voglia di Lodigiani crebbe sempre di più.

La squadra viaggiava a gonfie vele, l’atmosfera di Viale Tiziano mi aveva conquistato, le maglie biancorosse cominciavano a prendermi più di quelle col lupetto sul petto.

Decisi di tornare a vedere la Lodi in occasione della 12.ma giornata di quel fantastico campionato di C2; nonostante Pierozzi e compagni fossero reduci dalla sconfitta di Lamezia e dal pareggio scialbo in casa col Bisceglie, la truppa di mister Specchia continuava a vivacchiare nell’alta classifica e si era entrati nella settimana del derby…la Lodigiani si preparava a fare armi e bagagli ed a puntare sul Casal del Marmo per affrontare i cugini dell’Astrea:per me rappresentava anche l’occasione per dare una sbirciatina ai ministeriali, che comunque con grande dignità difendevano anche loro l’onore romano in quarta serie…anche se col tempo persi interesse per i secondini per via della loro…."divisa".

Andai da solo questa volta e una volta sceso dal bus (non senza qualche difficoltà nel trovare questo "campetto") mi avvicinai all’ingresso, divertito ed emozionato…in fin dei conti era il modo di vedere un derby all’inglese, di fare una minitrasferta all’interno della stessa città, cosa che ho sempre sognato anche per Roma-Lazio.

Il Casal del Marmo era davvero piccolo, fatto di una tribunetta abbastanza confortevole e coperta e soprattutto discretamente piena.

Molti i tifosi della Lodi, anche se ancora mancava un gruppo organizzato, le solite sciarpe rosso blu avvistate già col Catanzaro e di nuovo quello strano signore che urlava "Alè lodi alè!!"…e andiamo…Piscchio era carichissimo per il derby.

In basso a destra della tribunetta 4/5 ragazzi dietro uno striscione…per la curiosità mi sporsi dalla balaustra e intravidi una scritta a pennarello Ultrà Astrea.

La cosa mi sorprese e infastidì allo stesso tempo: ma come, la Lodigiani ha pubblico, vince, punta alla C1 e non ha ultrà, mentre l’Astrea a Roma non se l’incula nessuno ma ha un gruppetto sebbene molto fittizio?…non ci potevo fare nulla, continuavo a sognare la creazione di un gruppo semi organizzato da compattare dietro uno striscione per seguire la Lodi!!

In campo la partita fu mediocre, gli ultrà Astrea a parte un paio di "Astrea, Astrea" non fecero e il match si tirò avanti su di un 1-1 maturato nel primo tempo…per noi segnò D’Adderio…un ragazzo che qualche anno in là ritrovammo in panchina.

Uscii con meno trasporto della volta precedente, non c’entrva però il risultato…beh si la Lodi era in flessione, ma almeno a me non interessava come cosa primaria la promozione…avrei voluto vedere grande casino nelle partite della Lodigiani e devo dire che da lì a qualche mese la cosa si realizzò….alla prossima puntata!

Giuseppe- Arrogante nostalgico

 


PER LO SPASTICO:

SE TANTO CI TENEVI A STA’ "CRICCA" , DOMENICA SCORSA TE NE VENIVI CON NOI  !

V . . . . . I   EROE


E’ORA DI USCIRE DAL LETARGO!

0,43 DI VENERDI’24 FEBBRAIO 2006, DOMANI AVRO’LA SIMULAZIONE DI PROVA D’ESAME, MA POCO IMPORTA, LA CHIACCHIERATA DI IERI CON STEFANO, IL SUO ARTICOLO ED ALCUNE MIE RIFLESSIONI PERSONALI CHE DA TEMPO HO IN MENTE MI SPINGONO A BUTTARE GIU’QUALCHE RIGA PER IL NOSTRO BLOG…CHE UNA FLESSIONE CI POTESSE ESSERE MI SEMBRA PIU’CHE NORMALE, ED ARRIVATI A QUESTO PUNTO DOBBIAMO CMQ ESSERE SODDISFATTI DELLE CONDIZIANI IN CUI CI SIAMO GIUNTI DATO CHE TANTI ALTRI GRUPPI (INSOMMA C’E’CHI HA LA PROPRIA SQUADRA SPROFONDATA MAGARI ECCELLENZA E NON LA SEGUE PIU’…) AVREBBERO GIA’DA TEMPO MOLLATO…A MIO GIUDIZIO NOI NON SIAMO IN QUESTA SITUAZIONE, NON E’COSI’GRAVE E IRREVERSIBILE LA NOSTRA SITUAZIONE, BISOGNA SOLAMENTE RITROVARE UN PO’LE MOTIVAZIONI, E’QUESTO PER ME IL FULCRO DEL DISCORSO…IO NON CI CREDO CHE ORA CHE SIAMO QUASI ARRIVATI AL TRAGUARDO CHE QUALCHE TEMPO FA AMBIVAMO NON CI VA PIU’DI ANDARE AVANTI, NO, E POI INSOMMA DI NOI ESCLUSO STEFANO E FORSE UN PO’GIORGIO, CHI HA VISSUTO IN PIENO LA LODIGIANI?OK SIAMO STATI LA SPINA DORSALE DEL GRUPPO IN QUESTI 2 ANNI, CI SIAMO DIVERTITI, ABBIAMO VISSUTO TUTTO L’UNIVERSO DEGLI ULTRA’LODIGIANI, MA DI FATTO NON ABBIAMO VISSUTO IN PIENO LA LODI, ED ALLORA NON CI CREDO CHE NON CI VA PIU’DI VIVERLA…IL PROBLEMA SONO I RAPPORTI TRA DI NOI?IO PENSO CHE STEFANO HA RAGIONE A DIRE CHE E’MEGLIO RISOLVERE SITUAZIONI DI AMBIGUITA’, MAGARI A MUSO DURO, MA E’MEGLIO RISOLVERLE, PERCHE’SE IN CONTESTO PICCOLO COME IL NOSTRO NON SI TIENE SALDO IL RAPPORTO D’AMICIZIA E0 MEGLIO CHE CHIUDIAMO BARACCA E BURATTINI ED OGNUNO PER LA PROPRIA STRADA…QUESTO VOGLIAMO? IO SONO CONVINTO DI NOI…FORSE I RAPPORTI TRA DI NOI SI SONO UN PO’RAFFREDDATI RISPETTO ALLO SCORSO ANNO, SI ESCE MENO INSIEME, CI SI SENTE MENO ALTELEFONO, MAGARI OGNUNO DI NOI HA PIU’CAZZI NELLA PROPRIA VITA, MA NON VOGLIO ASSOLUTAMENTE PENSARE CHE NON ESISTA PIU’AMICIZIA TRA DI NOI…INSOMMA IO SONO CRESCIUTO E STO CRESCENDO CON GLI ULTRA’LODIGIANI E NONOSTANTE MI ACCORGO DI AVER COMMESSO PARECCHI ERRORI ANCHE IO (SO’LA GRAVITA’DI SCORDARSI UNO STRISCIONE PER UN ULTRA’E CIO’MI HA FATTO PERSONALMENTE RIFLETTERE MOLTO…) IO VOGLIO SOLO BENE PER QUESTA CRICCA DI SQUILIBRATI CHE SIAMO, GUARDATEVI ATTORNO E DITEMELO SE AVETE ALTRI POSTI, ALTRE SITUAZIONI ED ALTRA GENTE CON CUI VIVERE TUTTE LE EMOZIONI, I DIVERTIMENTI E LE LEZIONI DI VITA CHE SI VIVONO CON GLI ULTRA’LODIGIANI? NOI SIAMO UN MONDO APPARTE, NON AUTODISTRUGGIAMOCI, HO TROPPA VOGLIA DI RIVEDERE QUELLO STRISCIONE IN UNA PARTITA UFFICIALE DELLA LODI CON NOI CHE DA DIETRO CI SPOLMONIAMO E CI METTIAMO ANIMA E CORPO PER LA CAUSA…RIFLETTETECI, RIFLETTIAMOCI ANZI E SOPRATTUTTO USCIAMO DA QUESTO CAZZO DI LETARGO, TOGLIAMOCI QUEST’APATIA DI DOSSO E RITORNIAMO I SOLITI ULTRA’LODIGIANI DI SEMPRE, QUELLI CHE PRENDONO TUTTO IN VENA IRONICA, QUELLI CHE SANNO COS’E’L’AMICIZIA E CHE NON TRADIRANNO MAI QUESTO SENTIMENTO, MA SOPRATTUTTO QUELLI CHE TI PERMETTONO DI VIVERE GIORNATE, NOTTATE O ANCHE POCHI MINUTI IN MODO ESTRANEO A QUESTO MONDO FATTO DI OMOLOGAZIONE, MODA E PREBENISMO…

SIAMO NOI LO STUPENDO VIVERE IN QUESTO MONDO DI MORTI!


copia e incolla non mi trasferisce il file sul post…perchè?


MA COME SI FA A TRASFERIRE UN FILE DI WORD NE BLOG?FATEMI SAPERE…


Come noi nessuno mai!
Scrivo questo intervento in un momento forse non troppo felice della vita del gruppo; momento che vede, forse, l’incrinarsi di alcuni rapporti all’interno del gruppo, gente che non ha avuto un comportamento molto corretto nei nostri confronti, gente che sta perdendo le proprie motivazioni e gente che magari sta attraversando un momento di crisi esistenziale che può capitare a tutti; quello che sto scrivendo mi è venuto in mente pensando un po alla conversazione fatta oggi con Simone dopo uno squallidissimo Guidonia-Sorrento di Coppa Italia. Conversazione dove abbiamo parlato un po dei problemi che attanagliano il gruppo e anche di quanto è difficile comunque comandare la barca in un momento non di tempesta ma di bonaccia, ovvero calma piatta senza nessun vento in poppa che ti spinge. Credo di poter parlare un po per tutti un po per anzianità, visto che sono l’unico che con la Lodigiani non ha mai avuto pensione (tuttalpiù ho vissuto un anno sabbatico più 2 anni di ferie forzate, grazie Cisco!), ma anche perché ho ormai capito ciò che funziona e cosa no all’interno di questo gruppo.
Ora non voglio ripetere tutto ciò che ha portato alla nostra situazione perché ormai è stato detto e ridetto fino alla nausea da mal di mare, tuttavia vorrei dire qualcosa su quello che potrebbe essere o non essere nel futuro del gruppo. Io vorrei consigliare a tutti, per il solo fatto di appartenere a questo gruppo, di risolvere i propri problemi interpersonali, vale a dire che spero che chiunque ritenga ancora di appartenere agli Ultrà Lodigiani ma ha problemi con qualche altro componente, di dire le cose in faccia, magari anche in maniera cruenta, ma sempre fatto al fine di chiarire delle delicate situazioni, a chi di dovere. Io credo che il battibecco molto violento che c’è stato un po di tempo fa tra 3 componenti del gruppo abbia alla fine migliorato delle situazioni che prima erano di incomprensione (corregetemi se sbaglio), e sto vedendo che almeno tra queste 3 persone ora regna l’armonia e un certo rispetto che prima non c’erano. Bene, io vorrei che dei miglioramenti ci siano tra tutti, e dico tutte le persone di questo gruppo, perché so, per certo, che non tutti i rapporti tra di noi sono ottimali. Io penso che se determinate situazioni si sbloccheranno allora si che nessuno ci potrà fermare verso la ripartenza della nostra squadra.
Inoltre vorrei che voi trovaste tutti quanti le motivazioni per andare avanti e per riprendere un discorso che si è purtroppo interrotto solo in parte per colpa nostra. Trovare una motivazione vuol dire scoprire ancora di credere negli Ultrà Lodigiani, e trovare ancora un buon motivo per appartenervici. Io ve ne posso elencare solo alcuni, di buoni motivi per credere ancora negli Ultrà Lodigiani: gli Ultrà Lodigiani a molte persone hanno fatto vivere dei momenti stupendi e di puro divertimento che altrimenti non avrebbero vissuto; far parte del nostro gruppo vuol dire entrare a contatto con dei personaggi che solo da noi possono stare; stare con gli Ultrà Lodigiani vuol dire essere portoghese su treni, navi, metropolitane, tram, bus e quant’altro; vuol dire offendere tutto e tutti a scopo di puro divertimento; vuol dire considerare l’autogrill come casa propria; vuol dire battaglia delle arance; vuol dire passare bei momenti con le tifoserie nostre gemellate; vuol dire andare a trovare gli Empolesi che non ci trattano davvero da ultima tifoseria del Lazio;  vuol dire credere in cori e strumenti da stadio che non si usano più; vuol dire credere nei colori sociali e non in un credo politico (almeno dentro lo stadio); vuol dire avere Oronzoni; vuol dire avere una storia di gruppo decennale che è tutt’altro che una storia anonima (ricordate: da Belluno a Gela tutti conoscono, almeno per sentito dire, gli Ultrà Lodigiani: qualcosa vuol dire che abbiamo fatto); vuol dire avere attraversato l’Italia per intero non tanto per dire che siamo della Lodigiani, ma che siamo una razza apparte, che mai e poi mai si omologherà con questa massa di merda; per tirare le somme, questo gruppo è qualcosa di unico, e scorrendo le pagine di questo sito potete, se non l’avete già fatto, accorgervene!
Il mio messaggio finale è quindi un invito a rimanere sintonizzati sulle nostre frequenze. Questo gruppo può ancora tirare fuori il meglio di voi!

GLI ULTRA’ LODIGIANI ESISTONO FINCHE” QUALCUNO CI CREDE!