Questa mattina ho chiamato Tonino Ceci. Le notizie di buone non ce ne sono, apparte che stanno trattando su più fronti e si è complicato il caso Frascati (meglio così!). Ha detto che è a nostra disposizione sempre, e che dopo Pasqua ci vediamo. Iniziamo a preparare lo striscione da casa, secondo me quest’anno avremo una sorpresa. Io ci credo. Voi?

Annunci

Alcune considerazioni

– il male dei tempi moderni, ovvero internet (nel suo uso distorto) ha colpito anche gli Ultrà Lodigiani…oltre a registrare che l’ultima attività fatta per la Lodigiani dal nostro gruppo risale al 4 Gennaio scorso (Messina-Cisco alla Borghesiana), voglio dire che, a mio avviso, la maggior parte degli elementi di questo gruppo mi sembra che preferisce più perdersi in cazzatine varie che pensare al gruppo stesso. Gente che passa ore su MSN (salvo poi scordarsi che esiste un mezzo di comunicazione più diretto e meno freddo chiamato telefono), gente che passa le ore su youtube per proporci qualcuna delle sue cazzate, e che non scrive MAI nulla sulla Lodigiani e sul gruppo mi dà molto da pensare…e penso che queste persone dovrebbero chiedersi quanto ancora gli importa realmente della Lodigiani e degli Ultrà Lodigiani. Per mio conto, credo che questo gruppo mai come adesso sta andando avanti per inerzia, e se alla fine della stagione calcistica attuale, o meglio, se all’inizio della prossima stagione, la Lodigiani non sarà ai nastri di partenza o si segue l’unica linea coerente possibile (sciogliere il gruppo) o, se si vuole andare avanti con questa pagliacciata senza averne più le basi, per quanto mi riguarda mi tirerò fuori definitivamente.

– Altro punto è che certi personaggi del gruppo non sanno prendersi la più minima responsabilità, gente che si prende impegni che neanche costano chissà che e poi puntualmente non fa nulla…gente senza iniziativa, che ritiene più naturale non fare attività di gruppo e lasciare che le cose seguano il loro corso (un qualcosa che mi ricorda molto la famigerata resistenza passiva…mah!)…gente che mai e poi mai si sognerebbe, almeno in questo momento, di sacrificare una serata o una giornata per il bene del gruppo…gente che non ti risponde neanche ai messaggi, però ha tutto il tempo di scrivere le sue cazzatine su msn, e fare poi a gara con gli altri a chi è più virtuale. Secondo me si sta perdendo il senso delle cose e della realtà, nonché lo spirito di aggregazione che ci ha sempre contraddistinto….questi Ultrà Lodigiani stanno sempre più abbandonando il vecchio stampo e si gettano a più non posso nella modernità più estrema, omologandosi alla società voluta da questa classe politica di merda e dai Bill Gates di turno… contenti voi… aspetto solo che cominciamo tutti a pagare il biglietto quintuplo sulla prima classe di Trenitalia

– Personalmente, in tutta questa situazione, mi prendo le mie responsabilità. Avrei pure delle giustificazioni per il mio assenteismo, per il fatto che mi faccio sentire poco con tutti e per il fatto che non mi sento più di prendere tutte le iniziative in questo periodo, ma non lo faccio. Spero al più presto di tornare più attivo e più in forma di prima.

– Infine spero che il movimento ultras, dopo la prima stangata, si cominci a riprendere…qualche norma eccessiva è stata rivista, tuttavia il percorso di riabilitazione del movimento dinnanzi agli occhi di tutti, noi compresi, è ancora lungo e spero che, alcune iniziative, continuino il loro corso, anche se non necessariamente sono quelle più idonee. Ma la volontà e la voglia di arrendersi sono sempre da elogiare.


GIOVEDì 22 APRILE (GIOVEDì PROSSIMO) STIAMO CERCANDO DI ORGANIZZARE LA RIUNIONE, SAREBBE IMPORTANTE CHE TUTTI RIUSCISSIMO APARTECIPARVI, IN QUANTO DOVREMO TRATTARE DEI PUNTI DELICATI E FONDAMENTALI, FATEMI SAPERE SE CI SIETE, CHIARAMENTE LA RIUNIONE SI TERRA’ DI SERA…CERCHIAMO DI ESSERCI…


RIPORTO QUESTO ARTICOLO USCITO SULLA TIFONET OGGI

Striscioni, bandiere e tamburi vietati negli stadi

08/03/2007 – di violanews.com ;

Striscioni, bandiere e tamburi vietati negli stadi
L’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive riunitosi oggi, sotto la presidenza del vice direttore generale della Pubblica sicurezza, prefetto Antonio Manganelli ha deciso che dal 30 marzo sarà vietato l’ ingresso negli stadi di tamburi, megafoni, sirene, striscioni e bandiere se non preventivamente autorizzati

Premesso che avrei voluto commentare il bellissimo articolo di Stefano, purtroppo mi sento obbligato moralmente invece a mettere in primo piano quest’altra "bella" notizia.
In questo momento preso dallo sconforto mi rifiuto di commentarla, fatelo voi se ne avete voglia.

Solo una cosa, mi vergogno di essere un cittadino della Repubblica Italiana…


C’era una volta un gruppo di ragazzi scalcinati, forse poco atletici, ma di belle speranze. Volevano fare un gruppo per seguire la terza squadra di Roma, che poi, per strane cose della vita, per alcuni di loro divenne la prima squadra, quella che oggi manca. Questi ragazzi scalcinati non avevano niente, a parte i loro sogni e la loro voglia di costruire qualcosa. Quella squadra poi gli diede molte soddisfazioni, non retrocesse fino al 2001, e , anche dopo, continuò a incontrare squadre blasonate, forse in decadenza, ma di sicuro non lo erano quando affrontavano la Lodigiani, una regina nel calcio italiano. Alcuni ragazzi mollarono, alcuni continuarono, alcuni rimasero al timone facendo peripezie incredibili, altri scappavano quando la barca mostrava le prime falle. Ma del resto, la storia degli Ultrà Lodigiani non si è mai fermata. Una storia autentica, costruita dal nulla, una favola italiana, oggi più che mai attuale, adesso che la maggior parte dei gruppi  italiani stanno mollando.

Eppure, dalla storia degli Ultrà Lodigiani, quanti potrebbero imparare…uomini e donne, suicidi e gente piena di sé, coraggiosi e vigliacchi, ultras e tifosi normali. Quanto si può costruire senza avere una lira? Quanto si può fare solo con la propria volontà e con un gruppo di amici? Cosa succede quando dei valori che nella società stanno scomparendo si ritrovano lì, in un solo gruppo? Quante gioie, quante emozioni, quanta vita può regalare un gruppo ultrà?

Gli Ultrà Lodigiani hanno molto da imparare, ma possono insegnare a tutti. Ma , primi tra tutti, a imparare dagli Ultrà Lodigiani del 1996, del 2000, e del 2002, siamo noi Ultrà Lodigiani del 2007….gente unita dall’amicizia, da valori ancora forti, ma che spesso e volentieri si scorda di lei, della nostra squadra, che forse tornerà e forse no. Siamo Ultrà Lodigiani senza Lodigiani, e questo non lo dovremmo mai scordare.

C’è chi va in chiesa, chi è regolare, chi si sta per sposare, chi spinge, chi purga, chi portogallo, chi se ne frega perché è il suo motto, chi è super, chi, in fondo, è perso dentro i fatti suoi…ma , ognuno di noi, deve continuare a essere uno di quegli Ultrà Lodigiani che, un giorno, da una fermata di Quarticciolo, in un sabato d’Agosto, partirono destinazione Porto Torres per seguire il loro sogno. Se oggi non siamo questi ragazzi, noi Ultrà Lodigiani siamo finiti. Se siamo ancora quelli pronti a partire ovunque in ogni momento, siamo ancora noi stessi, Ultrà Lodigiani nella buona e nella cattiva sorte, nell’agonia e nell’estasi più alta…

chiedetevi chi siete, cosa volete, dove andate…clamorosamente, gli Ultrà Lodigiani potrebbero darvi, un’altra volta, una risposta!


IL TASSINARO QUELLO CHE…

"AH REGA’ IO SO CONTRARIO ALLA POLITICA NELLO STADIO!"

IL TASSINARO QUELLO CHE…

"A ME GLI IRRIDUCIBILI NON ME PIACCIONO!"

IL TASSINARO QUELLO CHE…

"IO SVENTOLO IL TRICOLORE PERCHE’LA BANDIERA DELLA MIA NAZIONE, NON PER MOTIVI POLITICI"

GUARDATE QUESTO VIDEO MOSTRANDO PARTICOLARE ATTENZIONE ALL’INDIVIDUO CHE VIENE INQUADRATO PIU’ VOLTE A DESTRA, E DI CUI ALLA FINE, PER CHI LO CONOSCE, SI PUO’ SENTIRE UN POTENTE "DUCE DUCE!"

http://www.youtube.com/watch?v=MNU6czGsCUA

P.S. AH TASSINARO…LE CAZZATE TUE VENGONO FORI PURE DA YOUTUBE, PENSA QUANTO SEI CELEBRE!

…NIENTE…UN MONGOLOIDE!