UNA SOLA DOMANDA…MA CHE DEVONO DA FA? I GRANDI ULTRAS DURI E PURI VEH? …NIENTE!

Gli ultras del Gallipoli contro i "portoghesi" che non pagano il biglietto


La gara contro il Ferentino inizia in un silenzio irreale a seguito dello sciopero del tifo organizzato dagli ultras del Gallipoli. Prima dell’inizio della partita i tifosi giallorossi avevano staccato gli striscioni appesi al vetro di recinzione in segno di protesta nei confronti di tutti quei tifosi che si recano allo stadio senza pagare il biglietto d’ingresso. «Noi non chiediamo nulla a nessuno – dicono inferociti gli ultras della curva nord -e paghiamo regolarmente il biglietto all’ingresso perché siamo veramente tifosi del Gallipoli e sappiamo quanti sacrifici ci vogliamo per portare avanti una squadra che punta a vincere il campionato di serie D. Per questo protestiamo contro tutti quelli che, invece, vogliono entrare allo stadio senza contribuire neanche pagando il biglietto d’ingresso allo stadio a mantenere la squadra». Nessuno era abituato a vedere gli ultras gallipolini accogliere in silenzio i propri beniamini al loro ingresso allo stadio e seduti comodamente sui gradini della curva. Tutto però è durato solo 12 minuti perché allo scadere del tempo deciso si sono risentiti i cori di incitamento per i colori giallorossi del Gallipoli. Si sono, però, sentiti anche i cori contro i cosiddetti portoghesi che non pagano il biglietto d’ingresso. «Vogliamo che tutti quanti paghino il biglietto d’ingresso – continuano a dire i tifosi – per il bene della squadra che ci sta regalando tante soddisfazioni. Noi non abbiamo niente contro i nostri giocatori che invece danno sempre il massimo per i colori sociali che non solo sono della squadra ma di tutta la città intera». Da parte sua il presidente Vincenzo Barba ci tiene a sdrammatizzare perché «apprezzo i tifosi ultras per tutto quello che fanno per la squadra della nostra città. Sono sempre vicini a noi, ci seguono in ogni partita anche in quella più lontana affrontando lunghe e stanche trasferte. So che sono attaccati ai colori giallorossi e che quello che fanno lo fanno sempre in buona fede e per il bene della nostra squadra. Credo, comunque, che non sia questo il principale problema da dover affrontare perché se ci sono alcuni che chiedono ed ottengono di poter entrare gratis allo stadio è meglio che invece ci siano alcuni che entrano gratis in modo diverso. Guai se non ci fosse, nella vita, il chiedere e l’ottenere perché qualcuno cercherebbe di ottenere in maniera diversa e così non sarebbe invece bello». Per quanto riguarda la vittoria ottenuta contro il Ferentino (3-1) dopo un pareggio contro il Venafro e la prima sconfitta subita a Isola Liri (1-2) il patron del Gallipoli è invece molto soddisfatto. «Abbiamo meritato questo successo perché abbiamo lottato su ogni pallone alla ricerca del gol vittoria. Ci tenevamo tanto a ritornare al successo e riprendere così la marcia verso la serie C/2. Grazie al pareggio interno del Val di Sangro contro il Nardò abbiamo aumentato a dieci punti il nostro vantaggio».

P.S. Comunque l’articolo è vecchio, spero che ora i Gallipolini abbiano cose più serie a cui pensare…


2 commenti on “”

  1. anonimo ha detto:

    ma che devono fa,quelli a favore del pagare,ve?NIENTE!!!…noi ultimi sostenitori di una fede lusitana!

    AVANTI PORTOGHESI…CHI PAGA SBAGLIA!!!

  2. 19WillyWonkA87 ha detto:

    ammazza ke fagiani.. io nun so del tutto portoghese, xò se possò evità de pagà lo faccio volentieri!!!
    PULLMAN CHE SI PAGANO.. NON CE NE SONO PIU’!!! ULTRA’ LODIGIANI.. SEMPRE DOVUNQUE E COMUNQUE PORTOGHESI!!!


Rispondi a anonimo Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...